al 13 maggio 2016

 

 

Mi informa l'amica Emanuela Barbieri


Dal 2011 organizzo corsi di lingua araba a Tangeri (che Sebastian, suo studente, ha frequentato recentemente tornandone entusiasta, motivo per il quale le scrivo) il cui sito di riferimento è www.tangeri.biz
Per il momento i corsi sono intensivi in gruppo nel mese di agosto e individuali o per piccoli gruppi durante il resto dell'anno, ma stiamo lavorando sodo per organizzare almeno un'altra sessione.
Tangeribiz è parte della rete di Arabpress.eu, sito che gestisco con altri colleghi e che mi auguro non sia necessario presentarle.

 

a 40 anni dal terremoto nel Friuli, ricordiamo cosa capitò a Delio


La strana avventura di Delio Clapiz

Giornale radio, edizione straordinaria delle ore 22 di giovedì 6 maggio 1976: circa un'ora fa una violenta scossa tellurica del IX grado della scala Mercalli, con epicentro vicino a Gemona, ha sconvolto il Friuli e in particolare la zona settentrionale delle provincie di Udine e Pordenone. Messaggi pervenuti da radioamatori locali che comunicano con CB a batteria definiscono l'area a nord di Udine "zona di guerra".
I sopravvissuti trascorsero quella notte nel buio e nel terrore, a cercar di scavar con le mani fra le macerie sotto cui si sarebbero contati quasi mille morti, in un'atmosfera resa irrespirabile dalla polvere che gravava stagnante dappertutto. Gemona era quasi completamente rasa al suolo.

Damasco, quasi un anno dopo
Delio Clapiz non credeva ai propri occhi quando s'accorse che la donna gli sorrideva. Era in attesa da qualche minuto alla fermata dell'autobus a Bab Tùma, e gli era venuto naturale soffermarsi con lo sguardo sulla femmina appoggiata al muro, cercando istintivamente d'indovinarne le forme al di sotto della bardatura costituita dalla giacca e la lunga gonna, ambedue sull'abbondante. Il fazzolettone bianco completava la copertura del capo lasciando in vista solo l'ovale del viso, piacente, da cui si deduceva un'età non più giovane, ma non tale da inibire il rifrullo degli ormoni di Delio, più che mai eccitabili dopo otto mesi di permanenza in Siria, dove le donne erano un'opinione. Non parliamo del cantiere dove lui stava sei giorni la settimana. Lì le donne, tutte bellissime e più che mai disponibili, erano tante. Le fantasie degli operai erano inesauribili e ne creavano una dopo l'altra. Ciascuna viveva per i pochi minuti che servivano, poi si scioglieva nel calore del capannone e nel sudore dell'amante di turno che ripiombava nella sua grama realtà fatta di sole cocente, fuori, e brodoso umidore da bruciar gli occhi e cuocere le carni, dentro.
Tutta colpa di quel terremoto nel Friuli.

Gemona, 6 maggio 1976

(continua)


 

Saggio sul cinema e libro di memorie di un medico nato da famiglia
italiana al Cairo dove ha trascorso infanzia e adolescenza


Wahiba Sands (Sultanato di Omàn)
...
Come Chicco saltò dallo sportellone posteriore aperto, il contatto con la sabbia rovente, che si faceva ben sentire anche attraverso le nostre scarpe, lo spinse a infilarsi sotto la macchina dove prese a girare come una trottola, sparando sabbia da tutte le parti e scavandosi così una buca per raggiungere lo strato più fresco, su cui s'accovacciò rimanendo immobile. Istinto o esperienza? "Probabilmente tutt'e due" ipotizzò Pietro.
da ARABISMI, p. 6

 

 

rileggendo Assalto sul Nilo

Lisa, arabista veneziana

 


Yùsef ci stava aspettando
Fes 1972



Alì

una storia omanita
da Arabismi, Roma 2011



 




rileggendo ORIENTaleggiando p. 105:
1969 - da Beirùt la call-girl a Damasco la nobile dama
dai "buoni libanesi" ai "cattivi" siriani

 



corsi d'arabo in Tunisia



riprendendo ORIENTaleggiando, p. 118 e p. 216
Palmira 1969 e 1971

 

 

riprendendo ORIENTaleggiando 2
fai arabo, è facile


 





imparar l'arabo nei Paesi arabi

Oman e Cairo







imparar l'arabo nei Paesi arabi
FEZ (Marocco)

Ibn Ghazi Arabic Institute
collaudato da studenti cafoscarini



UNA LETTERA TESTIMONIANZA DI UNA EX STUDENTE ARABISTA (CON LE S-PALLE GROSSE)
una sfumatura di grigio e altre di bianco




imparar l'arabo nei Paesi arabi
SIJAL in Giordania



imparar l'arabo nei Paesi arabi
Institut Bourguiba des Langues Vivantes
quanti di noi ci son passati e per la prima volta han toccato con mano cos'era l'arabo veramente; per me, era il 1968, dall'università occupata all'incognita Tunisia

Bourguiba School



imparar l'arabo nei Paesi arabi

EGITTO
TUNISIA

altri tempi - vari decenni fa :-( :-) quando - con 200 $, viaggio, corso, limonate e tutto il resto compresi - si facevano quasi due mesi di corso, ecc. ecc.
tutto certificato nel mio ORIENTaleggiando,
che documenta viaggi tra i '60 e i '70

 

http://www.arabicschooling.com


da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca, p. 286
sparatoria

 



imparar l'arabo nei Paesi arabi

LIBANO: MSA, libanese
OMAN
MAROCCO

 

 
da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca, p. 283
indagando con fortuna


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

verso una svolta drammatica

 



da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

in balýa di Ghassàn

 

 


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

Irina prigioniera di Ghassàn

 

 


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

sperando di trovarla, via mukhabaràt

Irina prigioniera di Ghassàn



da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

le ambasce del Prof per la scomparsa di Irina

il suggerimento di Igor: help alle mukhabaràt?



il team della versione on line del dizionario di arabo
all'opera a Venezia


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

le ambasce del Prof per la scomparsa di Arletta/Irina

 

 


da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

Tabbùle kebab e... amebe

 

da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

IGOR e Yùsef Amri 2
Un pranzo sulle rive del Baradà con Giuliette e Romei in volo dalle rocce

 

da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

IGOR e Yùsef Amri 1

 


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

IGOR a Homs
maggio 2005



da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

IGOR a Hamah
maggio 2005

 


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

Igor a Deyr ez-Zor e Aleppo
maggio 2005

 


da
Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

Igor – memorie di una passeggiata nella Giazìra siriana
maggio 2005
3
ancora in treno col curdo Jan verso Qamishli

 


Il dizionario Maggiore, seconda edizione, è in libreria.
Imprevisti problemi tecnici ritardano la disponibilità della parte informatica
che potrà essere scaricata in seguito.


da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

obiettivo Qamìshli nella Giazìra siriana




birra Chimay

da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca


originalità a noi consone

rilegature di tesi islamicando


ebraismi
da Arletta e Irina col Prof e Igor
da Damasco a Venezia via Mosca

è in Cafoscarina, intanto

 

Enrico Galoppini
vi porta in Marocco
in un tour di 11 giorni

***
Per gentile concessione della rivista di studi afro-asiatici “Africana”, mettiamo a disposizione, in versione .pdf, l’articolo di Enrico Galoppini
Chi manovra i “modernisti islamici”? (XVII, 2012, pp. 141-148)

e ancora di Galoppini
guida-alla-scrittura-di-una-tesi-di-laurea-sulla-primavera-araba


 

da leggere

 

era all'ultima fiera del libro al Cairo



i corsi di AHLAN a Rabat




coming soon

 


 

40 Prof e Igor: confidenze all'àraq

 
Maria Laura Bufano:
ho letto tre libri di
Eros Baldissera

 

40 Prof e Igor: confidenze all'àraq


1 a Damasco col Prof (65) e Nabìl (42), la solita abbuffata e poi... al night - 2 Arletta/Irina (29)
3
rimembranze d'entraîneuse - 4 Arletta vs Irina - 5 Irina - 6 a song of 'amore' - 7 sorprendente Irina -
8
vodka
e cetriolini - 9 "l'amore di un'amica..." - 10 Igor (45): insofferenza... intolleranza? - 11 Igor: elucubrando
12
Igor:
su Cassandra, sul Prof, tra hòmmos e mutàbbal -
13 Mirelle:
pensavo che i non credenti...
14 Irina e il Prof: ajo ojo peperoncino e... una canzone - 15 Igor e il Prof: pizza birra e Venezia città di libertà e di luce
16 il Prof: in volo per Venezia, rimuginando tra i sì e i no - 17 il Prof: triste night; Igor: il Prof... perde colpi?
18 il Prof e Igor:
tabbùle, amebe e letteratura femminile con Eric - 19 il Prof ed Eric: memorabilia alle 'sarde in saor'
20 il Prof: Brigate rosse vs terrorismo islamico- 21 Nazìh e Nadia, altre donne
22 le 'case di pelo': beduini border line - 23 Salamìyye: tran tran femminile tra gli ismailiti
24 Salamìyye: il 'bidone' della vettura Sham, sbornie d'àraq, inconvenienti con mukhabaràt
25 spatolate di ospitalità coercitiva; makdùs vari; dai casìni siriani a quelli turchi
26 Turchia: un motore che muore, una gamba rotta, ospedalerie turche
27 Istanbul: ospedale, coi francescani, una terapia controproducente
28 come ti coxoprotesizzo il Prof; Igor in ambasce - 29 Igor: rivedendo Munà; bombe sui libri?
30 Igor: tra i libri una casuale simpaticamente Munà
31 Duktùr, sono malata; con Munà: Bab Tuma Bab Sharqi Sant'Ananìa San Paolo, ma… credi in Dio?
32 Igor e Munà: 'ciacolando' su Dio il creato il mondo l'universo il tempo l'eternità l'infinito
33 Igor e Munà: vergini medicalmente assistite? - 34 Igor: in ambasce aspettando Munà
35 MunÓ a Igor: messaggio d'amore - 36 Igor: patemi amorosi passati e recenti
37 Igor e Luisa: far arabo o no? - 38 Igor e Luisa: una storia
39 Prof Igor Eric chiacchiere alle 'sarde' - 40 Prof e Igor: confidenze all'àraq

 

 
la modernità araba e la cultura del romanzo
per una lettura d’insieme
seminario esplorativo
Macerata, 12 - 14 Dicembre 2013

 


ARABISSEIDE
per catecumeni arabisti
ecco a che cosa vanno incontro
è lunga, ma merita




Aleppo, una mattina del 2010 col minareto della moschea omayyade ancora in piedi



Benedetta Sala ci suggerisce
studiare arabo ad Amman non è mai stato cosi facile ed economico!
Ahlan Jordan ha appena aperto i battenti, corsi da 40 € a settimana.
Ma anche in Egitto e... a Savona (qui anche corsi d'italiano)

con Ahlan Egypt al Cairo e Alessandria, sconti del 20% agli studenti di Ca' Foscari
25% di sconto a coloro che si iscrivono ai corsi estivi entro il 20 maggio

per ulteriori info scrivere a
Info@ahlan-egypt.com
tutte le info su

www.ahlan-world.org


data la curiosità e un certo interesse suscitato altrove dalla chiacchierata tra
Igor e Luisa
su far arabo o meno
la riporto anche qui
ooo OOO ooo
e molti anni dopo, Igor, opina col Prof
sull'arabo, il suo insegnamento,
il suo apprendimento



un romanzo in cui l'arabo non c'entra, ma mi piace lo stesso... anzi





murr al-kalam


martedì 9 c.m. alle 19 farò due chiacchiere sul
primo tentativo di una edizione a stampa del Corano (Venezia 1537-8)
presso l'Associazione Milad, in Corso del Popolo 90 a Mestre


l'ultimo libro dell'amica Mirella Galletti
Storia della Siria contemporanea


non male, eh, Mounzer?


solo le foto interne... così così


per i coraggiosi lo si trova a Damasco, qui, ora anche in Cafoscarina


è in Cafoscarina,

oppure qui

Il prologo

il discorso di Alì

l'avventura di Lisa con Alì

è in Cafoscarina,

oppure in Assalto nel Filo

amman e petra (agosto 1970)
ihsàn (gagliarda combattente)

La strana avventura di Delio Clapiz
dal Friuli a Damasco via terremoto

In Siria durante i 'disordini' (chiamiamoli così) del 1980, esperienze di ordinaria normalità e un soggiorno obbligato in Turchia.

ORIENTaleggiando (cap. V non pubblicato)

Qualche immagine presa a zonzo per Damasco nell'estate del 1970

 

 

altre storie


in Cafoscarina

in Omàn Siria Friuli, in treno


l'amichevole recensione di Aldo Prinzivalli

INTERROGATIVO

a Eros

I pugnali, le spade, le baionette, i coltelli,
le scuri, gli attrezzi per tagliar gole e lingue...
tutti questi ‘amabili’ strumenti son chiamati
dagli scienziati della morte:
ARMI BIANCHE!!...

Allora, cos’è che nei loro lessici può chiamarsi
ARMI NERE?!

Forse... queste poesie!

Nazih Abu Afash
8 ottobre 1999

troviamo Armi nere in Cafoscarina



CORSI D'ARABO

i corsi di arabo di Muhammad Gudai (siriano italofono) al Cairo
presentazione e considerazioni






cos'ha? influenza suina? -- no! libertà d'espressione!!


mi si chiedeva sulla possibilità di installare nel pc una
tastiera araba mnemonica (M=mim, N=nun, ecc.)
in luogo di quella araba di default
chi vuol provare...
sconsiglio comunque di comprarsi una tastiera araba originale


corsi d'arabo a Venezia
ecco la loro presentazione da parte di una arabista che stimo molto
sostenuta da un arabista arabo che stimo molto
mi pare che sia un'ottima occasione da saper sfruttare


ARABITA

locandina comunque


altri corsi estivi d'arabo
Egitto e Tunisia
e pure a
Rabat

l’Institut français du Proche-Orient (Ifpo),
trasferitosi da Damasco a Beirut,
annuncia i suoi corsi estivi e annuali

Guday, il nostro insegnante siriano d'arabo s'è momentaneamente trasferito da Damasco al Cairo. E da lì continua i suoi corsi on line
clip

ARAB CIVILIZATION

Per farsi un'ìdea generale, da un punto di vista arabocentrico. Far la tara, dunque.

Grandi opere della letteratura araba
Personaggi della letteratura araba

BIBLIOGRAFIA ARABO-ISLAMISTICA IN ITALIANO (purtroppo ferma a secoli fa)




ghudai on line - lezioni da Damasco
presentando




il mini di arabo

quasi
fresco fresco

il compatto di arabo

D3

in Cafoscarina

e questo ne è stato il 'padre' da cui, quello, è stato tratto
Il dizionario di arabo

D2

Presentazione

una recensione da
corsi d'arabo on line

ooo OOO ooo

e questo era* il "vecchio"
Dizionario compatto arabo-italiano-arabo
che per ineluttabile turn over è andato in pensione

* e rimane, per coloro che ce l'hanno (e son tanti dato che ne sono dispersi circa 30.000), fido compagno





 

eccola

sono usciti tutti e due i volumi



link interessanti per gli arabisti
Il Dipartimento di Orientalistica dell'Università di Torino sta organizzando una pagina "risorse" con vari link interessanti per gli arabisti. Per chi fosse interessato questo è l'indirizzo:
http://www.unito.it/unitoWAR/page/dipartimenti4/D034/P93200282621304761376232
Grazie alla collega Francesca Bellino e agli altri colleghi che hanno concepito e attuato questa iniziativa


ottimo da leggere come testo facoltativo

 


near east news agency
e
peacereporter

sempre aggiornati sulla situazione in Siria

nelle poesie di Nazìh lampi di Siria contro

INTERROGATIVO

a Eros

I pugnali, le spade, le baionette, i coltelli,
le scuri, gli attrezzi per tagliar gole e lingue...
tutti questi ‘amabili’ strumenti son chiamati
dagli scienziati della morte:
ARMI BIANCHE!!...

Allora, cos’è che nei loro lessici può chiamarsi
ARMI NERE?!

Forse... queste poesie!

Nazih Abu Afash
8 ottobre 1999

troviamo Armi nere in Cafoscarina







 

Mion Giuliano
La lingua araba
Editore: Carocci
Collana: Le bussole
Pagine: 144
10 €
Data pubbl.: 2007


un libro che merita
una buona base per tutti gli arabisti e i fan
(il prossimo A.A. entrerà nei miei programmi)

 

Le Kurdistan et ses chrétiens

un nuovo libro di Mirella Galletti



arabo altrove
studiar arabo oltre l'università
info, notizie, scuole varie

eurasia suggerisce arabo on line

e chi vuole invece studiarsi il siriano a casa
Syrian Colloquial Arabic
passate con una flash pen

altro on line
Learning Arabic

Arabeya
altre scuole al Cairo
alatul



andato, salutato e... tornato


vado, saluto Qabùs e... torno (ishA)


 
altre scuole (ghaaliya, yaa salaam)
Languages Abroad:
Egitto, Giordania, Marocco, OmÓn, Emirati Arabi Uniti

La democrazia in fallo
articolo di Rachele Borghi
un bel sito di grande utilitÓ
arabic-language
 

del 'nostro' Martino Diez
un bel libro sul poeta al-Mutanabbi
YouTubata su Orientali a VE

learn how to perform hajj
lasciarlo procedere oppure cliccare
sulla freccia in basso a destra
programmi di studio estivi della
Al Akhawayn University
Ifrane - Marocco

Omar al-Mukhtàr
Martire libico del colonialismo italiano. Ne parlavamo.
Il leone del deserto
è il film su di lui, proibito nell'Italia delle marionette
ancor da tempi non sospetti (o quasi)

ora ci hanno tolto anche qui la possibilità di vederne qualche scena




QUTRUB


un bel coniugatore di verbi
(grazie a Massimiliano Borroni)


 
la Costituzione italiana in arabo
convegno organizzato dalla nostra Ida 'Duccia' Zilio Grandi

 

al-Kalima, La Parola, rivista on-line di letteratura e cultura araba

un sito per specialisti/e bint el nas

Mirella Galletti (a cura di), Medici, missionari, musicisti e militari italiani attivi in Persia, Impero Ottomano ed Egitto, Roma, Istituto per l'Oriente C.A. Nallino, 2008, pp. VIII, 184 («Quaderni di Oriente Moderno», LXXXVIII, 6).






una riflessione di

Paolo Branca




 
poetando contro la guerra: terra di passeri





CONTROCORRENTE
Da una di voi

Ho mollato la specialistica! Ho avuto l'illuminazione mentre stavo studiando per un esame inutile su Montale e ho letto la seguente frase "...nell'equazione esegetica montaliana, data la presenza di elementi epifanico-salvifici..." e a quel punto mi sono detta: ma che cavolo sto facendo??
Così ho deciso di spendere gli anni migliori della mia vita a fare delle cose, piuttosto che perdere tempo con l'inutile università riformata.
Dovrebbero fare tutti così, io sono l'unica rivoluzionaria.
Un ringraziamento speciale va agli “elementi epifanico-salvifici”, questo va detto.

continua


 
il 18 febbraio 2009 è morto al-Tayyeb Sàleh, lo scrittore sudanese autore
del famoso romanzo
"La stagione della migrazione verso nord"

ihsan mi invia
arabi alla casa bianca
oghnia.com
Arabic music video portal

 quale hijàb?
Ecco l'hijab shop, con le ultime novità
e pure
per il mare




Mala tempora currunt

STUDENTI!!!
state vivendo un'epoca disgraziata
cercate di sapere, almeno, di rendervi conto
e far qualcosa per il poco che vi è possibile
!!PARTECIPATE!!

STUDENTI DI ARABO!!!
state vivendo un'epoca disgraziata
e qualcuno se ne rende conto

CONTROCORRENTE


Un bel sito
l'Araba Fenice
Centro studi sulle culture del Mondo arabo a Milano
con corsi di MSA e arabo dialettale (libanese ed egiziano)
e mille altre utilità

sito bilingue italo-arabo
Al Jarida

invece questo può venir utile a qn
ARABIC GRAMMAR ORGANIZATION

 
Lucia ci suggerisce
www.minareti.it

un'interessante finestra sul mondo musulmano italiano ed occidentale

Letture:
a tutti i giovani arabisti consiglio vivamente di leggere, o rileggere,

Paola Caridi, Arabi invisibili, Feltrinelli, 2007
sugli arabi 'normali' del XXI° secolo

e
questo sotto, di un certo interesse e curiosità

Partendo dal concetto che il sesso è una grazia di Dio, citando autori arabi che trattano l'argomento, Salwa ci dà nota della sua educazione sessuale e della sua sessualità - con punte pornosoft - dalla propria 'jahilìyya alla nahDa', aprendo nel contempo qualche finestra sulla sessualità della donna araba in generale vista con l'occhio disincantato e condizionato dell'araba occidentalizzata.
Ottima la traduzione della 'nostra' Francesca Prevedello.

 

 



vivamente consigliato
Bouthaina Shaaban, Insieme. Le donne arabe che dicono no, Repubblica di San Marino, Christian Maretti Editore, 2008, pp. 269
forti testimonianze di donne arabe (siriane, palestinesi, libanesi, algerine)

 

 




da considerare per i giovani arabisti motivati


Isabella Camera D'Afflitto: Cento anni di cultura palestinese


Le fotografie del convegno

Tropics of Travel: 1. Departures

 

 





un libro su La lingua araba



 

eccolo

http://www.al-hakawati.net/

E' un sito utile per cercar testi e notizie su personalità, cultura, eccetera, relativi al mondo arabo

 


 
gli arabi prima dell'Islam di enrico galoppini
ihsàn (gagliarda combattente)
siriando (nel suo piccolo)
Paolo Matthiae sull'Archeologia biblica israelo-americana
(da leggere)

 
La quiescenza considerazioni di uno studente non più verde
Fayruz: parole e musica

musicalmente, Ulf consiglia listenarabic

 
Quella "fissa" sugli Arabi e l'Islam "Palestina/Israele: un Paese, uno Stato"?
importante lettera di un gruppo di ulèma al Papa  it   ar

 


Un bel libro sulla brutta guerra in Libano

tradotto da Elisabetta Bartuli

Facce bianche

del libanese Elias Khuri


avevo consigliato di leggere L'infelicità araba. Eccovene un commento.
ma c'è anche qualche sprazzo d'ottimismo

felicità araba da Repubblica


nukta (e che è una nukta?)


una nota sul  Màghreb


Marcel Khalifa "antisemita"


chi saran  costoro ? (qualcuno che gioca, sembra)


Nazih Abu 'Afash

Il bel libro della nostra vita



foto yemenite scelte da Sabri



Proviamo le  falàfel ?


Oriente e Occidente

Anonimo testo rivolto a coloro che (non) sempre sanno godere dell'ineffabile ospitalità araba


riflettendo


Paola Carusi
LO ZAFFERANO E IL GECO
Le scienze della vita nella società islamica del Medioevo



   cosa gli tocca fare    


Due note di letteratura araba

da

Treccani Scuola Newsletter

 




Cinzia Merletti, autrice di La musica nella civiltà  arabo-islamica, Fratelli Palombi Editori, 1999, e di Uno sguardo musicale sul mondo arabo-islamico, ci presenta ora Suggestioni Mediterranee


al-HEWAR Center for Arab Culture and Dialog


SIRIANDO

A coloro che provano una qualche affezione verso la Siria, consiglio di leggere di Stefano Cammelli, Il minareto di Gesù, Il Mulino, 12 storie-interviste in cui "emerge un affresco della società siriana che rivela un mondo ancora sospeso tra il passato e il presente".

 



Una interessante ricerca di Barbara De Poli

I musulmani nel terzo millennio


Antonella vi propone un simpatico testo di questo iracheno dell'XI sec. abbaside:

al-BAGDADI al-Hatib, L'arte dello scrocco, a cura di Antonella Ghersetti, Catanzaro, Abramo, 2006


ai 'cugini' turcologi, ottomanisti e ... curiosi, il sito di

Giacomo Carretto. Merita.


Cucina araba

 


date un'occhiata a arab.it


Un vostro collega suggerisce questo sito, dove insieme a varie altre cose, cliccando la voce "link" e poi l'icona JOL Lybia on Line, vi sono recitate alcune sure del Corano (traduzione scritta in inglese), scaricabili. http://www.tripolibia.it/indice/inizio.htm


Downloadare opere dalla biblioteca di Alessandria


Un bel libro della nostra Francesca Prevedello

Figli del Nilo - Undici scrittori egiziani si raccontano

Spero che i giovani arabisti lo leggano. Dalla letteratura c'è sempre da imparare.


Che sia vero? Sembra arrivi dai leghisti.


Uruknet
un sito che non piace a Bush e, sembra, neanche al berlusca


 

Bandiere siriane dal 1920

 


Conoscete l'enciclopedia multilingueWikipedia? Qui entrate nell'italiano. Da questa prima pagina potete andare a qualsiasi lingua trattata fra cui l'arabo. Ecco una  presentazione del progetto in quella lingua.


Quattro foto



Un altro sito utile alwaraq.com (è necessario aver attivato l'arabo nel pc)

 


http://www.ayna.com/

Per ricerche in arabo.



IL Lane's Lexicon in CD.



Un sito in francese pro-Palestina.
Un bel link per i Quaderni di studi arabi.
Già rivista della sezione arabistica del Dip. di Scienze dell'Antichità e del V.O. di Ca' Foscari.

C'è l'indice del n. doppio 20-21 del 2002-2003 con i summary.


Terra di passeri, una poesia di Nazìh Abu 'Afash


Sugli italiani e l'islàm, due libri utili


2 poesie di Abdelkarim Hannachi , anche se io preferisco l'ombelico :-)


Ma guarda un po'... (cellulari e Arabia Saudita)


Un simpatico libricino, mai invecchiato, da consigliare a tutti i giovani arabisti. E anche agli altri + o - giovani:

Michele Vallaro,  Parliamo arabo? - Profilo (dal vero) di uno spauracchio linguistico, Torino, Promolibri Magnanelli, 1997


Sulla storia del mondo islamico:

Claudio Lo Jacono, Il Vicino Oriente vol. primo, Torino, Einaudi, 2003


Cose che capitano da quelle parti


Significato della luna crescente e la stella in alcune bandiere di paesi islamici



In Defense of the Nation:  Terror and Reform in Saudi Arabia
By James A. Russell


Islamizzazione integrale della società? Un interrogativo cui cerca di rispondere Paolo Branca, laureato a Venezia e ora docente alla Cattolica di Milano.
Paolo Branca,  Moschee inquiete, Bologna, Il Mulino, 2003


Fra gli arabi gira questa storiella:  il campo di patate




Musica araba? Provate  KUBBAR.COM, dove c'è una buona scelta.

Parlavamo di Marcel Khalife.
Ecco qualche suo CD

E qualcosa su Abd el-Halim HAFEZ



Fatima Mernissi: PERCHÉ' GLI ARABI EMIGRANO IN EUROPA


 

Un lavoro di Giovanni Canova su  Fiabe e leggende yemenite.



Presentazione di un film di Giovanni Canova: La tradizione nell'Alto Egitto


Presentazione di un'opera di Ibn BuTlaan:
Trattato generale sull'acquisto e l'esame degli schiavi
,
curata da Antonella Ghersetti


Islam On Line

ONLINE IN CAIRO, WITH NEWS, VIEWS AND 'FATWA CORNER'


Avendo bisogno di libri dal Libano


An Arabic Poetry Site

For your medieval Arabic poetry pleasures you can check this site, however you have to enable your computer for Arabic characters:

http://www.almubarak.net



ENCYCLOPAEDIA OF THE ORIENT

http://i-cias.com/e.o/

"The Encyclopaedia of the Orient is a one-stop online resource which covers all countries and cultures between Mauritania in the west and Iran in the east, Turkey in the north and Sudan in south. It is exactly what the name indicates, an encyclopaedia. And even better, you will never come to a page that suddenly tells you that you can't get any further unless you pay for a subscription. Everything is free. This time, and the next time you come back. The only change is that the next time you visit us, you will find more information. The Encyclopaedia of the Orient grows all the time. The Encyclopaedia contains original material, what you read here is written for this publication, only. The content is updated on a weekly basis, and as long as the world does not change to quickly for our small staff, you will always find the freshest information here."


 

L'appello di Noè Per i tipi dell'editore Manni di Lecce esiste:
L'appello di Noè, una scelta di racconti
dall'omonima raccolta del nostro Zakariyya
Tàmer. Credo valga la pena prenderli in
considerazione quale importante finestra su
certi aspetti discutibili dell'individuo, delle
tradizioni, della società, della politica nel
mondo arabo - ma anche del mondo
tout-court - visti attraverso gli spessi occhiali
del nostro "enfant terrible".

Per l'indice dei racconti cliccate sull'icona.

Tamerando


Una poesia di Nazih Abu Afash   Questioni

Un racconto di Nagìb Mahfùz  Shahrazàd


Tre opere della cultura arabo-islamica

curate da Ida (Duccia) Zilio-Grandi

e una quarta

Il Corano e il male, Torino, Einaudi, 2002


Un recente diwàn del più famoso poeta palestinese in traduzione italiana, col testo arabo originale a fronte:
Mahmud DARWISH, Perché hai lasciato il cavallo alla sua solitudine?, a cura di Lucy Ladikoff, Genova, Ed. San Marco dei Giustiniani, 2001


A Prayer From A Baby


UNDERSTANDING OF ISLAM IN THE WEST  considerazioni di Amir Taheri, Arab News Staff GulfWire 8/12/2001


Una nota sulle huri "dall'iride nera e la cornea bianca", di Ibn Warraq
Dal "Guardian", 12/2/2002


Il mausoleo dell'imàm Ahmad bin Said a Rostàq, Presentazione fotografica del libro

Kitabàt?! Significa scritte, iscrizioni, epigrafia in sostanza, araba - ovviamente - nel nostro caso. Nella sezione viene presentata una serie di opere pubblicate dal curatore di questo sito presso il ministero del Patrimonio Nazionale e della Cultura del Sultanato d'Omàn. Fra tali opere anche quella qui sopra indicata sul mausoleo dell'imàm Ahmad bin Said al-Busaidi, fondatore della dinastia regnante in Omàn.



Software arabo-islamistico presso ARAMEDIA

Un  nuovo prodotto per scrivere in arabo Universal Word 2000


antiche varievolezze

Cafoscarini in Omàn


Lista Centri di studio in un bel po' di variegati paesi


Portali arabi e affini

Fatevi un giro in arab.net


Un sito utile e simpatico con tanto di corsi d'arabo: http://arabacademy.com/


SauDamasco

saudade nostalgia di un'amata e una città // dallo zefiro serotino aulente al gelsomino
verde Ghuta incastonata nel brillar del Baradà // rimembrando un bell'amore che eterno in ciel sarà
ash-Sham, ash-Sham, Damasco, ash-Sham // sulla terra Paradiso, suggestione di un sorriso
nella tiepida aura vaga di una sera tra le tante // spunt˛ Muna quale luna qual gioiello rifulgente
dall'omayyade moschea dei muezzýn il canto // fu come sinfonia a cotal stupendo incanto
corvino serico il crine diafano il sembiante // velluto la sua voce angelico il guardare
fu repente stral d'amore mutuo empito d'ardore // fu passione immantinente e il piacere inebriante
ma gelido il destino diversamente volle // e il dolce fior di Muna da falce fu reciso
scuro il pianto dell'amante si vers˛ nel BaradÓ // che le nuvole colm˛ e Damasco pianse Muna
anche il canto dei muezzýn parve fondersi al compianto // e saudade fu quel giorno per Damasco triste manto
quando il sole s'affacci˛ sulla cittÓ dolente // riscaldare volle il cuore dello straziato amante
chiese ai vicoli deserti ai silenti minareti // chiese a tutta la cittÓ, ma Damasco rest˛ muta
mesto il suo sguardo umido // andava al BaradÓ

(amiin)
la Ghuta è il nome dell'oasi su cui è sorta Damasco
Baradà è il fiume che l'ha generata
ash-Sham è il nome arabo di Damasco, celebrata da viaggiatori e poeti qual paradiso sulla terra(*)


 

e-mail: balderos@unive.it