European Musical Heritage and Migration

Flussi musicali dall’Europa e suoi retaggi nell’emigrazione verso il mondo rioplatense (Argentina e Uruguay tra 1870 e 1920)


Questo progetto di ricerca è stato promosso e coordinato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, con i partners istituzionali di Mundoclasico.com, Universität Regensburg e Université Libre de Bruxelles e il sostegno dell’Unione Europea attraverso il programma Cultura 2000.



Finalità e obiettivi

I materiali della ricerca

Gli incontri e i convegni

 

Finalità e obiettivi

Il progetto intende avviare un’indagine sull’attività sviluppata dai migranti europei che, tra il 1870 e il 1920, hanno lavorato come musicisti, cantanti, attori, registi, scenografi, tecnici o che abbiano comunque partecipato alla ricreazione e alla diffusione di repertori musicali legati al teatro musicale, prendendo in considerazione anche i risvolti imprenditoriali e finanziari generati da tale attività.
La ricaduta di questo studio potrà essere molto ampia e destinata ad approfondire la conoscenza di un importante capitolo di storia sociale della musica – il fenomeno migratorio – sia tra gli studiosi che tra il pubblico in genere.
In questi tempi d’incontri umani in Europa, infatti, si considera fondamentale rendere evidente alla società europea odierna come i flussi migratori, anche e soprattutto delle classi sociali più umili, abbiano provocato conseguenze radicali in termini di arricchimento delle culture ospitanti. Le migrazioni hanno reso possibile, nella loro emergenza sociale, il contatto tra persone provenienti da diverse regioni dell’Europa che la necessità ha posto in relazione con un mondo nuovo e che ha anche costretto a porsi in nuove forme di relazione reciproca.
La maggior parte dei migranti proveniva dal mondo contadino e da culture relativamente chiuse: gli eventi del viaggio li hanno dunque forzati con violenza ad un contatto con luoghi e persone di un’intensità impensabile per le generazione a loro precedenti. In questo contesto emerge la funzione dell’opera lirica come ‘grande madre’ culturale rassicurante nel suo legame con l’Europa lontana. La diffusione del suo repertorio viene inoltre potenziata dalla nascita e dallo sviluppo pressoché contemporaneo delle tecnologie della riproduzione del suono e della visione (cinema, fonografo, radiofonia), rendendo il fenomeno assolutamente trasversale a tutte le classi sociali.
Attraverso le diverse attività previste dal progetto, si intende verificare l’esistenza e la qualità dell’apporto musicale europeo, anche rispetto alle produzioni c.d. ‘extracolte’, nel Rio de la Plata durante il momento più intenso delle migrazioni per poter analizzare, successivamente, i contributi delle musiche tanto di tradizione orale quanto scritta nella formazione di un vero linguaggio musicale e letterario proprio della vasta comunità rioplatense.
Il progetto prevede, quindi, la raccolta di materiale documenti, documenti fotografici, cinematografici e sonori nonchè di significativi dati che possano testimoniare e rendere noti a studiosi del settore ma anche al pubblico in genere l’importanza e le conseguenze del fenomeno migratorio di tale categoria di artisti europei.
Grazie ai materali e ai dati raccolti fa parte del progetto la realizzazione di una mostra itinerante, che partendo da Venezia, si svolge nelle città di Vigo, Regensburg e in altre città, e si provvede alla costante implementazione del data base.
Le azioni del progetto sono:
• Raccolta dati e documenti fotografici, cinematografici e sonori per l’allestimento delle mostre itineranti.
• Realizzazione di supporti informatici quali CD Rom e DVD che contengono i documenti raccolti per la mostra itinerante.
• Allestimento e realizzazione della rassegna audiovisiva itinerante: Venezia, Regensburg , Vigo ed altre città.
• Costante aggiornamento del Data Base con l’inserimento dei dati raccolti.
• Valutazione e confronto dei dati, dei materiali e delle metodologie dei partners del progetto.
• Diffusione delle informazioni raccolte ed elaborate attraverso la pagina web dell’ IMLA, le pagine web istituzionali delle Università Ca’ Foscari di Venezia, Regensburg, Bruxelles (Libera Università) e del periodico digitale in rete “Mundoclasico”.
Metodologia
• Indagine sulla migrazione di persone e oggetti legati al mondo musicale dall’Europa alle comunità di Rio del Plata nel periodo compreso tra il 1870 e il 1920, condotto da esperti ricercatori per mezzo dello spoglio dei dati contenuti in prevalenza nelle pubblicazioni periodiche dell’epoca.
• Raccolta di documenti fotografici, cinematografici e sonori realizzata da ricercatori e storici del cinema e che testimoniano le opere e le attività degli artisti migranti. I documenti sono riprodotti su supporti informatici quali CD Rom e DVD, che costituiscono un corpus documentale in grado di consentire una facile riproduzione della rassegna itinerante nelle diverse città che si avvale di metodi quali la videoproiezione per esibire i documenti selezionati e raccolti.. I supporti informatici sono perciò dotati di un consistente apparato iconografico che comprende immagini e piante dei teatri, fotografie di cantanti, musicisti e operatori musicali e di documenti sonori costituiti da riversamenti informatici - in formato mp3 - di registrazioni storiche. Questo materiale è anche accessibile gratuitamente on-line.
• Sono allestite rassegne e installazioni audiovisive e mostre itineranti sul tema della migrazione, l'opera nel mondo del cinema e la radio.
• Elaborazione di un database che alimenta il Data Base del progetto RIIA (Rapporti italo - iberoamericani. “Il teatro musicale”). Il Data Base è articolato nelle seguenti tabelle denominate:
- Teatri (anno d’inaugurazione, progettisti, spettacolo inaugurale, capienza, macchinari, repertorio, ecc.)
- Commitenza (identificazione delle persone fisiche, titoli, incarichi, dati di parternità e filiazione, fenomeni specifici di committenza, fonti, ecc.). Questa tabella registra anche committenze non musicali utili a stabilire i casi di contatti tra differenti operatori artistici relazionati precisamente dal vincolo di committenza.
- Operatori musicali (cantanti, ballerini, impresari, musicisti)
- Bibliografia e discografia (fonti primarie e secondarie, europee e americane)
- Repertori musicali
• Eventuale inclusione nel data base, resa possibile grazie alla partecipazione di ricercatori provenienti da altre aree di studio, di altre voci come la storia del teatro, del cinema o della scenogafia che possano fornire informazioni rilevanti ai fini della ricerca.
• Il Data Base è realizzato su supporto Microsoft Access.
• Le informazioni delle banche dati e i documenti contenuti nei CD Rom utilizzati per la rassegna itinerante sono diffusi attraverso la pagina web dell’IMLA, le pagine web istituzionali delle Università Ca’ Foscari di Venezia, Regensburg, Bruxelles (Libera Università) e il periodico in rete “Mundoclasico”.
Partners coinvolti nel progetto
Il partenariato è costituito da quattro organismi provenienti da quattro diversi Stati Membri: Italia, Spagna, Germania e Belgio., con la progettazione scientifica dell’I.M.L.A.
Il coordinatore del progetto è l’Università Ca’ Foscari di Venezia, ed in particolare se ne occupa il Dipartimento di Studi anglo-americani e ibero-americani.
Sono coorganizzatori del progetto
1 la società spagnola “Desarrollo de Informaciones Digitales Sociedad Limitada: Mundoclasico, Las Palmas” che provvede sia alla diffusione tramite la rivista Mundoclassico dei risultati del progetto sia alla raccolta dei dati.
2 l’Università di Regensburg, in qualità di coorganizzatore, ha un fondamentale ruolo di raccolta documenti e dati per la realizzazione della mostra e l’implementanzione del Data Base.
3 L’Université Libre de Bruxelles interviene come partecipante al progetto e svolge attività di disseminazione dei risultati attraverso la pagina web dell’Università stessa.
4. L’archivio di Stato di Potenza fornisce dati (data base Access) della migrazione lucana in Argentina e Uruguay (14.000 record).
5. Il Centro de Estudio para la Migracion en Latinoamerica fornisce dati di passeggeri arrivati al porto di Buenos Aires durante il periodo 1870 - 1920.
Risultati attesi dal progetto
Grazie alla diffusione di documenti fotografici, cinematografici e sonori e la pubblicazione della banca dati on line contenente significativi dati inerenti al flusso migratorio degli artisti nel periodo storico esaminato, si intende comunicare ad un vasto pubblico, non costituito soltanto da studiosi e studenti, come il fenomeno migratorio possa agire favorevolmente in termini di scambi e arricchimenti culturali.
I dati e le conoscenze acquisite potranno inoltre costituire, anche attraverso un confronto interdisciplinare, la base di una struttura di ricerca permanente su temi di storia sociale della musica tra Otto e Novecento, e in particolare delle origini della diffusione di massa della cultura musicale nei paesi investiti dai flussi migratori, e alimentare di conseguenza corsi e seminari presso gli atenei direttamente coinvolti nella ricerca.

 

Convegni realizzati


• Convegno di Louvain, IMS poster session 2002
In occasione del 17th International Congress della Società Internazionale di Musicologia L’I.M.L.A ha organizzato il primo incontro del Progetto “European Musical Heritage and Migration, Opera in the Rio de la Plata (Argentina – Uruguay 1870 – 1920)” che ebbe la funzione organizzativa del Progetto e di diffusione internazionale dello stesso. La Società Internazionale di Musicologia affidò al progetto la realizzazione di una Poster Session dal titolo “Music Flows and Its Consequences for Immigrant From Europe towards the Rio de la Plata area (Argentina and Uruguay 1870 – 1920) che ebbe luogo presso l’università do Lovanio dal 1 al 7 agosto 2002. L’università Ca’ Foscari di Venezia fu rappresentata da Anibal E. Cetrangolo, Veniero Rizzardi e Demetrio Pala, Mundoclasico.com da Enrique Sacau, l’Università di Regensburg da David Hiley e l’Università Libre de Bruxell da Michel Demeuldre. La Poster Session fu molto presentata dai musicologi presenti.


• Convegno di Regensburg, 2003
Il 22 e 23 febbraio 2003 fu realizzato il programmato convegno del Progetto “European Musical Heritage and Migration, Opera in the Rio de la Plata (Argentina – Uruguay 1870 – 1920)” presso la sede dell’Università di Regensburg, istituto di Musicologia. Erano presenti Rainer Kleinertz reppresentando l’istituzione ospitante, Xoán M. Carreira, Enrique Sacau e Pablo Durán rappresentando Mundoclasico.com, Anibal E. Cetrangolo, Veniero Rizzardi e Demetrio Pala in rappresentazione di Ca’ Foscari e dell’I.M.L.A. Nell’incontro furono ultimati i particolari scientifici del Progetto, un primo controllo dei dati raccolti nei DataBase e si stabilirono i dettagli dei due successivi convegni.


• Convegno di Vigo, 2003
I giorni 4 e 5 aprile del 2003 ebbe luogo il “Congreso internacional de Musicoloxía A Ópera e Vigo”, terzo incontro del progetto “European Musical Heritage and Migration, Opera in the Rio de la Plata (Argentina – Uruguay 1870 – 1920)”. Il Convegno ebbe la collaborazione delle seguenti istituzioni locali: Istituto de Estudios Vigueses, Cultura (Concello de Vigo), Fundación Mayeusis e anche dell’I.M.L.A.. Mundoclasico.com fu rappresentato da Xoán M. Carreira, Enrique Sacau e Pablo Durán, l’Università Ca’ Foscari di Venezia da Anibal E. Cetrangolo, Veniero Rizzardi e Demetrio Pala, l’Università di Regensburg da Rainer Kleinertz. Furono presentate anche relazioni da parte di Laura Triay e Jesús Ángel Sánchez. Furono organizzate anche due tavole rotonde a cui parteciparono Teresa Cascudo, Maruxa Baliña. Enrique Sacau fu il Coordinatore del convegno. Per gli aspetti organizzativi del Progetto U.E. furono definite le relazioni del Convegno di Venezia così come i rispettivi contributi al Cd Rom

.
•Convegno di Venezia, 2003
I giorni 26 e 27 di maggio 2003 ha avuto luogo il convegno “European Musical Heritage and Migration, Patrimonio Musical Europeo y Migración” presso l'Aula Magna di Cà Dolfin, Università Cà Foscari, Venezia.
Al convegno hanno partecipato in qualità di relatori:
Enrique Sacau, Xoan M. Carreira, Veniero Rizzardi, Demetrio Pala, Cristian Bacchi, Maruxa Baliñas, Flavio Fiorani, Vanni Blengino, Paola Mildonian, Susanna Ragazzoni, Anibal E.Cetrangolo, Renato Mansi, Giovanni Morelli, Héctor Kohen, Roberto Ellero, Gustavo Corrado, René Lenarduzzi, Irma Arestizabal.

 


Sono state spogliate le seguenti pubblicazioni periodiche:

La Gazzetta di Venezia
El Faro de Vigo
La Gaceta Musical de Buenos Aires
La Gaceta Gallega de Avellaneda
La Gaceta Gallega de Buenos Aires


Testi:
LC tdm – José Máximo Leza Cruz, Ópera italiana y tradición teatral española en la primera mitad del siglo XVIII (1731 - 1749, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 7 - 14.
D tdm - Sergio Durante, Una presenza iberica di Pier Francesco Tosi, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 15 - 35.
FF tdm - Carlos M. Fernández Fernández, El rol de las instituciones asistenciales, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 37 - 61.
Cx tdm -Xoán M. Carreira, L'impresario Setaro, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p.62 - 66.
A tdm -Isabel Aretz, Il melodramma in Venezuela, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 68 - 88.
CV tdm - Samuel Claro Valdés, 1830: il debutto della lirica in Cile, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 89 - 104.
C tdm - Aníbal Enique Cetrangolo, Produzione e circolazione del teatro musicale nell'america latina, Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 106 - 131.
CL tdm - Enrique Cámara de Landa, Un morso di tarantola: l'arrivo del tango in Italia (1913 - 1914), Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A. E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000, p. 132 - 171.
Tdm - Il teatro di due mondi, RIIA rapporti italo - iberoamericani: il teatro musicale, coordinatore A.E. Cetrangolo, Quaderni dell'IMLA, Padova, 2000.
Cjj tdmb Juán José Carreras, L'opera di corte a Madrid (1700 - 1759), Il teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000, p. 11 - 35.
B tdmb Manuel Carlos de Brito, Lisbona fino all'apertura del Teatro São Carlos (1793), Il teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000, p. 37 - 46.
BV tdmb Enrica Bojan - Anna Vencato, La committenza spagnola in Italia durante la dominazione, Il teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000,. P. 47 - 49.
Cy tdmb Luísa Cymbron, L'egemonia dell'opera italiana nel Portogallo del XIX secolo, Il teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000, p. 125 - 140.
AM tdmb Rosario Álvarez Martínez, L'opera italiana alle Canarie (1860 - 1914), Il teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000, p. 141 - 163.
CL ba tdmb Enrique Cámara de Landa, L'nfluenza italiana e spagnola nel teatro musicale di Buenos Aires (1747 - 1900), Il teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000, p. 191 - 218.
tdmb Il Teatro dei due mondi. L'opera italiana nei paesi di lingua iberica, a cura di Anna Laura Bellina, Diastema, Treviso, 2000.
CM Emilio Cotarelo y Mori, Orígenes y establecimiento de la Ópera en España hasta 1800, Madrid, tip. de la "revista de arch., bibl. y museos, 1917.
Cs Emilio Casares, L'opera in Spagna dal 1730 ai nostri giorni, Musica in scena. Storia dello spettacolo musicale, diretta da Alberto Basso., vol. III, p. 469 - 528.
Bp Manuel Carlos de Brito, L'opera in Portogallo dai primordi a oggi, Musica in scena. Storia dello spettacolo musicale, diretta da Alberto Basso, vol. III, p. 529 - 547.
Cxb Xoán M. Carreira, Il balletto nella penisola iberica e nei paesi latino-americani, Musica in scena. Storia dello spettacolo musicale, diretta da Alberto Basso., vol. V p. 661 - 697.
Api Argentina, la otra patria de los italianos, a cura di Manrique Zago, Zago ediciones Buenos Aires 1983.
SAS (spoglio sporadico) Sas, Andres, La musica en la catedral de Lima durante el virreinato, Universidad de San Marcos, Lima, 1970 - 1971.
Ar Arizaga Rodolfo, Enciclopedia de la musica Argentina, Fondo Nacional de las artes, Buenos Aires 1972
TMBA c El Teatro Musical en Buenos Aires: Vol. II-El Teatro Coliseo; Dillon, César A. and Juan A. Sala Buenos Aires, Ediciones de Arte Gaglianone, 1999, 495 pages.
TMBA dm El Teatro Musical en Buenos Aires: Teatro Doria-Teatro Marconi; Dillon, César A. and Juan A. Sala, Buenos Aires, Ediciones de Arte Gaglianone, 1997, 485 pages.
Pp GV La Gazzetta di Venezia (1880 – 1886)
Pp GM La Gaceta Musical de Buenos Aires
Pp FV El Faro de Vigo
LZC Emilio Casares, La Zarzuela, il Género bufo, il Género Chico, derivazioni del género Chico, Musica in cena, UTET Torino 1995.
LZS Louise Stain, La Zarzuela (epoca barocca), Musica in cena, UTET Torino 1995.
LZEC Maria Encina Cortizo La Zarzuela (il 700, tipologia della Zarzuela ottocentesca, la Zarzuela grande, la Zarzuela nel secolo XX. Rivitalizzazione della zarzuela grande), Musica in cena, UTET Torino 1995.
TML Meri Lao, Voglia di tango, Sugarco, Milano 1986.
(GO) The New Grove Dictionary of Opera

Hanno compilato record per il Database:
Alessandra Zazzetta (AZ)
Aníbal E. Cetrangolo (AC)
Anna Maioli (AM)
Azzalin Enrica (AE)
Beatrice Santi (BS)
Chiara Bovo (CB)
Cristiano Facca (CF)
Crt Brajnik (Crt)
Demetrio Pala (DP)
Donna Letizia Costa (CDL)
Eleonora Babbo (EB)
Elisa Cesellato (EC)
Elisa Stocco (ES)
Elisabetta Fambo (EF)
Fausto Di Benedetto (FDB)
Francesca Rigo (FR)
Lara Lorenzini (LL)
Luigi Busetto (BL)
Mara Battaglia (MB)
Marina Basso (MAB)
Mauro Di Benedetto (MDB)
Michela Marin (MM)
Olga Romagnolo (OR)
Simone De Ascentis (SDA)
Valentina Viola (VV)
Valeria Stoppelli (VS)


Hanno realizzato spoglio dei periodici:
Adriana Paola Rompato Carricart (APRC)
Arianna Buratto (AB)
Cinzia Maroni (CM)
Demetrio Pala (DP)
Elena Levorato (EL),
Elena Oselladore (EO),
Eleonora Folegnani (ED)
Elisa Semprini (ELS)
Enrique Sacau (ES),
Fabrizio Mason (FM)
Giulio Nason (GN)
Graciela Albino (G.A),
Jessica Battagion (BJ)
Maria Emma Pace (MEP),
Martina Mornico (MAM)
Matteo del Negro (MDN),
Mattia Marcon (MM),
Rachele Casato (RC)
Ramona Grezza (RG)
Roberto Zucco (RZ),
Susana Antón (S.A),

 

Staff del progetto:


Project leader: Anibal E. Cetrangolo
Co-project leader: Susanna Regazzoni

Paola Mildonian
Veniero Rizzardi
Roberto Ellero
Michel Demeuldre
Rainer Kleinertz
Xoan Carreira
Demetrio Pala
Enrique Sacau
Maruxa Baliñas
Pablo Durán
Cristian Bacchi
Héctor Kohen
Carlos Garcia MacGau